Tu sei qui

Programma di Dottorato in Economics, Analytics and Decision Sciences

Programma di Dottorato in Economics, Analytics and Decision Sciences

Coordinatore: Ennio Bilancini

Il Programma di Dottorato in Economics, Analytics and Decision Sciences si basa sulle competenze che stanno alla base dello sviluppo dell’analisi quantitativa e qualitativa dei fenomeni propri dei sistemi economici e sociali. Il Programma mira a fornire ai partecipanti una solida conoscenza dei moderni metodi analitici, seguendo un approccio multidisciplinare. Il programma sviluppa una forte integrazione di concetti, basi analitiche e competenze pratiche, per formare la nuova generazione di economisti, scienziati sociali, manager e professionisti con capacità peculiari nell'analisi, interpretazione e gestione della complessità dei sistemi economici, delle imprese, e dei sistemi sociali.

Gli allievi sono formati per diventare ricercatori e responsabili delle decisioni nel mondo accademico, politico, aziendale e imprenditoriale, mediante l'integrazione di conoscenze al confine tra economia, management e le altre scienze sociali, mantenendo come base il linguaggio unificante della matematica e della statistica, e prendendo a prestito dall’informatica e dalla psicologia gli strumenti necessari per le singole applicazioni.

Lo stretto collegamento con un gruppo selezionato di aziende e istituzioni offre l'opportunità di adottare nuove prospettive di analisi e interpretazione dei fenomeni mediante il ricorso a innovative metodologie di indagine quantitativa e qualitativa per la soluzione dei problemi dell’economia reale e della società. Gli allievi sono pertanto coinvolti nella fase di raccolta e analisi di dati ad alta dimensionalità del mondo reale.

Il Programma è caratterizzato dalla natura interdisciplinare del suo approccio. Gli ostacoli che tradizionalmente dividono i diversi domini della conoscenza sono superati affrontando i problemi che sorgono nei diversi ambiti applicativi – industriale, istituzionale, sanitario, ambientale, tecnologico, sociale, etico ecc. - mediante una varietà di metodologie scientifiche derivate dalla teoria della probabilità, dalla teoria dell’impresa, dalla statistica matematica, dall’econometria, dal machine learning, dall’economia sperimentale e cognitiva, dall’informatica e dai metodi computazionali.

Il Programma si contraddistingue per la presenza di tre grandi ambiti di conoscenza e applicazione riconducibili in senso ampio all’economia, al management e alle scienze delle decisioni che, premessa una parte caratterizzante di formazione comune sui comportamenti dei decisori economici e sull’analisi statistico-econometrica dei dati e delle evidenze, possono poi essere modulate e combinate sulla singola specifica esigenza del candidato. Idealmente si potranno avere tre tipologie di profili in uscita: uno declinato sulla direttrice economia e management, uno sulla direttrice management e scienze delle decisioni e uno sulla direttrice economia e scienze delle decisioni.

In particolare, l'offerta formativa del Programma prevede l'utilizzo di strumenti quali lo statistical learning, l’analisi delle reti (fisiche e virtuali), l’analisi della business dynamics, quella strategica delle dynamic capabilities, l’analisi dei sistemi dinamici (stocastici e deterministici), l’analisi della performance aziendale e di quella Environmental, Social, Governance (ESG), l’econometria ad alta dimensionalità (caratterizzata da componenti computazionali significative e altamente innovative), i metodi sperimentali (sul campo, in laboratorio ed online), la simulazioni dei sistemi di decisori interattivi. Questi strumenti consentono lo studio di sistemi economici e sociali tipicamente difficili da analizzare per la dimensione e per la complessità dei meccanismi alla base della loro evoluzione, e al tempo stesso rendono possibile l’acquisizione e l'analisi di ampie basi di dati. Concentrarsi su questo nucleo di competenze metodologiche generali, a carattere sia quantitativo sia qualitativo, fornisce sia un'ampia versatilità applicativa sia un vocabolario condiviso per affrontare un largo spettro di fenomeni propri dei sistemi economici, delle imprese, e dei sistemi sociali.

Profili in ingresso e in uscita

Il programma EADS si rivolge a candidati con una formazione di livello generale in una delle seguenti aree disciplinari: economia, management, statistica, diritto, fisica, informatica, ingegneria, logica e filosofia della scienza, matematica, scienze cognitive e comportamentali, o in aree contigue. Il candidato ideale è interessato ad acquisire competenze distintive in ambito economico, statistico, manageriale e neuroscientifico, ma non deve necessariamente avere una formazione pregressa in questi settori. Tuttavia, è cruciale che il candidato dia prova di possedere solide competenze quantitative, comparabili con quelle tipicamente acquisite nelle lauree di area economico-manageriale.

Il Programma prepara ad affrontare, analizzare e risolvere un ampio spettro di problemi complessi e interdisciplinari, di interesse istituzionale, sociale e industriale, con l'obiettivo primario di identificare soluzioni sostenibili e progettare politiche di intervento efficaci nell’ambito economico e sociale, e nella vita delle imprese, intesi in senso ampio.

I profili in uscita sono sostanzialmente tre e sono declinati, premessa una parte caratterizzante di formazione comune sui comportamenti dei decisori economici e sull’analisi statistico-econometrica dei dati e delle evidenze, sulla direttrice economia/management, su quella management/scienze delle decisioni e su quella economia/scienze delle decisioni.

Le opportunità di collocazione lavorativa sono quindi sia in ambito accademico, nelle varie discipline della macro-area CUN 13 (scienze economiche e statistiche) e delle aree contigue, sia nel settore pubblico, presso istituzioni internazionali, nei laboratori di ricerca, nei centri di studio e nelle autorità di regolamentazione, nonché nel settore privato (servizi, industria e consulenze professionali).

Unità di ricerca che collaborano al Programma

AXES, SySMA, DySCO, MoMiLab, Networks, LYNX

Gli studenti hanno anche l'opportunità di completare i loro progetti di ricerca sotto la supervisione congiunta (doppio diploma di dottorato) con le università partner, tra cui KU Leuven e l'Università di Alicante. Tutti gli studenti sono incoraggiati a trascorrere periodi all'estero, sia in ambito Erasmus che attraverso accordi di mobilità ad hoc, sfruttando i forti legami con un insieme selezionato di imprese e istituzioni internazionali.

 

Collegio dei Docenti

  • Prof. Ennio Bilancini (Professore ordinario di Economia politica, Scuola IMT)
  • Prof. Andrea Averardi (Assistant professor in Diritto amministrativo, Scuola IMT)
  • Prof. Alberto Bemporad (Professore ordinario di Sistemi di controllo, Scuola IMT)
  • Prof. Valerio Capraro (Senior Lecturer di Economia, Middlesex University London)
  • Prof. Jose. R. Carvalho (Professore di Econometria, Universidade Federal do Ceará)
  • Prof. Gustavo Cevolani (Professore associato di Logica e filosofia della scienza, Scuola IMT)
  • Prof.ssa Irene Crimaldi (Professore associato in Statistica, Scuola IMT)
  • Prof. Marco Giarratana (Professore di Strategia, IE Business School Madrid)
  • Prof. Giorgio Stefano Gnecco (Professore associato in Ricerche operative, Scuola IMT)
  • Prof. Inigo Iturbe-Ormaetxe (Professore di Economia, Universidad de Alicante)
  • Prof. Nicola Lattanzi (Professore ordinario di Gestione aziendale, Scuola IMT)
  • Prof.ssa Alessia Paccagnini (Assistant professor di Econometria, University College Dublin)
  • Prof. Pietro Panzarasa (Docente di Teoria e comportamento organizzativi, Queen Mary College London)
  • Dott. Luca Polonio (Ricercatore in Economia politica, Università degli Studi di Milano-Bicocca)
  • Prof. Massimo Riccaboni (Professore ordinario di Economia e Management, Scuola IMT)
  • Prof. Emiliano Ricciardi (Professore ordinario di Psicobiologia e Psicofisiologia, Scuola IMT)
  • Prof. Armando Rungi (Professore associato in Economia applicata, Scuola IMT)
  • Prof. Francesco Serti (Professore associato di Economia, Scuola IMT)
  • Prof. Tiziano Squartini (Professore associato di Fisica teorica della materia, Scuola IMT)
  • Prof. Erik Stam (Professore di Strategia, Organizzazione & Imprenditorialità, Universiteit Utrecht)
  • Prof. Mirco Tribastone (Professore ordinario di Informatica, Scuola IMT)
AllegatoDimensione
PDF icon EADS Web Flyer386.31 KB