Tu sei qui

Servizi

Visti e Permessi di Soggiorno

Se sei cittadino o cittadina di un Paese non appartenente all’Unione Europea, non vivi in Italia e quindi non sei in possesso di permesso di soggiorno/carta di soggiorno in Italia, devi avere il visto d’ingresso e, al tuo arrivo in Italia, devi chiedere il permesso di soggiorno.
Tutte le informazioni per il rilascio del visto e del permesso di soggiorno per allievi, ricercatori e professori stranieri sono contenute nel documento allegato.

Supporto psicologico

A gennaio 2019 la Scuola ha siglato una convenzione con l’Azienda Usl Toscana Nord Ovest per l’attivazione di un servizio di supporto psicologico rivolto sia agli allievi che ai ricercatori e al personale della Scuola. È stato predisposto un indirizzo email dedicato (psychologicalsupport@imtlucca.it) che permette la comunicazione diretta con i professionisti individuati dalla U.O.C. Psicologia e Sanità Territoriale dell’azienda Usl Toscana Nord Ovest. La convenzione prevede, per chi ne faccia richiesta, colloqui di accoglienza e brevi consultazioni di natura psicologica che potranno essere svolti singolarmente o in gruppo. Per garantire il servizio anche agli stranieri, è possibile, su richiesta, svolgere i colloqui in lingua inglese.

Agevolazioni

La Scuola IMT Alti Studi Lucca ha attivato delle agevolazioni per varie tipologie di servizi a favore della propria utenza, in continuo aggiornamento. Tali convenzioni saranno accordate agli utenti della Scuola e ai loro familiari a seguito della presentazione del badge istituzionale o di altra modalità di riconoscimento. Per informazioni o altre segnalazioni si prega di contattare l’Ufficio Gestione Campus e Servizi all’Utenza (facilities@imtlucca.it). Consultare la sezione Agevolazioni per ulteriori dettagli.

Corsi di lingua
Da alcuni anni la Scuola IMT offre corsi di lingua e cultura italiana, rivolti agli allievi e ai ricercatori stranieri per favorire l’integrazione e facilitare l’inclusione nella realtà lucchese.
La Scuola, inoltre, promuove corsi di lingua inglese a vari livelli rivolti al personale tecnico amministrativo, agli allievi e ai ricercatori della Scuola.
Tali corsi sono erogati nell’ottica di favorire la crescita culturale dei partecipanti e favorire l’apertura verso allievi e ricercatori stranieri.
Iscrizione anagrafica per cittadini UE

Se siete cittadini dell’Unione Europea, dall'11 aprile 2007 siete autorizzati a trasferirvi senza restrizioni in Italia, senza richiedere un permesso di soggiorno. Durante i primi 3 mesi di soggiorno, non è necessario soddisfare i requisiti se si dispone di un documento di identità valido. Dopo 90 giorni di permanenza ininterrotta in Italia, è necessario registrarsi presso gli uffici comunali della città in cui si trova il proprio alloggio (Comune di Lucca - "Ufficio Anagrafe"). Ciò comporterà automaticamente il cambio di residenza dal vostro paese d'origine in Italia e le necessarie conseguenze fiscali. Se avete già un permesso di soggiorno valido, potete aspettare che scada prima di registrarvi in Comune.
Assistenza sanitaria e assicurazione
Se siete cittadini extracomunitari, siete tenuti a sottoscrivere un'assicurazione sanitaria privata (ad esempio INA Assitalia) per l'intera durata del vostro soggiorno in Italia per richiedere il permesso di soggiorno. Se scegliete la polizza assicurativa INA Assitalia, dovrete effettuare un pagamento sul conto corrente postale dell'azienda (c/c 71270003, intestato a "Assitalia Agenzia Generale, Roma Conto 20", per "Polizza sanitaria studenti stranieri") presso qualsiasi ufficio postale in Italia. Il prezzo è €49 per un massimo di 6 mesi e €98 per 1 anno. Questa assicurazione copre solo l'assistenza medica urgente (interventi chirurgici e incidenti) nel pronto soccorso.
Da notare che l'assicurazione privata non italiana non sarà accettata presso la Questura a meno che non si disponga di un documento ufficiale un'ambasciata o un consolato italiano che attesti la validità di tale assicurazione.
Se desiderate registrarvi al Servizio Sanitario Nazionale (Servizio Sanitario Nazionale), dovete essere residenti a Lucca e pagare €149,77 all'anno. Si prega di notare che la registrazione scade il 31 dicembre di ogni anno. Per ottenere assistenza sanitaria e medica, è necessario iscriversi direttamente all'Azienda Sanitaria Locale (ASL) della propria zona di residenza.
 
Se siete cittadini dell'UE in possesso della tessera europea di assicurazione malattia (EHIC) ottenuta nel vostro paese dall'autorità sanitaria (la cosiddetta tessera TEAM in Italia), siete automaticamente coperti in tutti i paesi membri dell'UE. Se non avete una EHIC, prima di partire per l'Italia, dovete recarvi presso l'autorità sanitaria competente del vostro paese per richiedere l'estensione dell'assicurazione sanitaria in Italia. In alternativa, dovrete stipulare un'assicurazione sanitaria privata che copra tutti i rischi (maternità inclusa). Non è possibile iscriversi al Servizio Sanitario Italiano (vedi articolo 7 del Decreto 30 febbraio 2007, 7 febbraio 2007). Si ricorda che l'assicurazione sanitaria è obbligatoria per tutti gli studenti europei in Italia. Si noti inoltre che la tessera EHIC non è valida per l'iscrizione al Comune di Lucca: pertanto sarebbe opportuno richiedere i moduli E106, E120, E121, E33, E109, E37 nel proprio paese prima della partenza.
Registrazione INPS per allievi
Cos'è l'INPS? L'INPS è l'ente per la previdenza sociale in Italia, con il quale tutti i dipendenti di istituzioni pubbliche e private, e la maggioranza dei lavoratori autonomi, devono essere registrati e assicurati. I dottorandi con borse di studio (sia italiane che straniere) non fanno eccezione; il settore specifico con cui devono essere registrati è indicato come "Gestione separata". Il datore di lavoro è responsabile per 2/3 dell'importo dei contributi previdenziali INPS da versare, mentre il dipendente, o in questo caso lo studente, è responsabile per 1/3, che viene automaticamente detratto dal pagamento della borsa di studio.
Come mi registro attraverso INPS alla "Gestione Separata"? Prima di registrarsi, gli studenti stranieri devono ottenere il "codice fiscale" dall'Agenzia delle Entrate presentando un documento di identità valido. È necessario registrarsi online secondo la procedura per studenti stranieri o italiani come descritto di seguito.
  1. Andate all'Agenzia delle Entrate per ricevere il vostro "codice fiscale"
  2. Andate all'ufficio INPS di Lucca (Piazza Martiri delle Libertà, 65), con "codice fiscale" e alla carta d'identità, e compilate il modulo "Richiesta per Assegnazione PIN al cittadino" (Modulo di richiesta PIN)
  3. Dopo aver ricevuto il PIN, seguire una delle procedure descritte di seguito:
    Registrazione online: Andare sul sito INPS, da qui alla sezione: "Lavoratori parasubordinati iscrizione" e iniziare la procedura, durante la quale verrà richiesto il "codice fiscale".
    Registrazione via telefono: Chiamare il numero 803.164 per parlare con un operatore INPS. Dare all'operatore il PIN e queste informazioni:
    - DATORE DI LAVORO: Scuola IMT Alti Studi Lucca, Piazza San Ponziano 6 - 55100 Lucca
    - CODICE FISCALE E IVA
    - REGISTRAZIONE con "Gestione Separata" come: "Dottorando di ricerca/Collaboratore cc"
    - DATA INIZIO RAPPORTO.
Allievi non comunitari interessati a soggiornare in Italia dopo aver completato il Dottorato
In conformità con la legge italiana tutti i cittadini non comunitari, che hanno completato un dottorato di ricerca in Italia, può rimanere legalmente in Italia ai fini del rapporto di lavoro. Ci sono due opzioni:
  1. "Permesso di soggiorno" per motivi di lavoro - Quando scade il "Permesso di Soggiorno" per motivi di studio, gli stranieri che hanno conseguito un dottorato di ricerca in Italia possono iscriversi alla "lista di collocamento" presso il più vicino "Centro per l'impiego" e nel frattempo compilare una domanda (ottenuta dall'ufficio postale) per un nuovo P.S. in attesa di trovare un impiego. Questo permetterà di rimanere in Italia per altri 12 mesi. Tuttavia, se dopo 12 mesi non siete riusciti a trovare lavoro, dovete tornare nel vostro paese di residenza permanente. NOTA: questo tipo di P.S. non può essere rinnovato.
  2. Conversione del permesso di soggiorno valido per lo studio in un permesso di soggiorno per lavoro. Se avete già trovato un impiego, potete presentare domanda allo "Sportello Unico per l'immigrazione", alla Prefettura della città di residenza, attraverso la procedura online del Ministero dell'Interno. È necessario compilare il modulo V2 (per lavoro) o il modulo Z2 (per lavoro autonomo).
  3. Una volta inviato il modulo, riceverete una lettera dallo "Sportello Unico" che richiederà i documenti aggiuntivi necessari per completare la procedura. Questi documenti devono essere inviati entro 10 giorni o la procedura sarà chiusa. Una volta che i documenti sono stati ricevuti, verificati e ritenuti completi, lo "Sportello Unico" chiederà al richiedente di finalizzare la procedura e in quale momento la documentazione necessaria per richiedere un P.S. per l'occupazione sarà dato. Dopo questo, il richiedente può richiedere un P.S. compilando un pacchetto presso l'ufficio postale.
Parcheggio per l'utenza della Scuola IMT
Grazie all'accordo con Metro S.r.l., gli allievi della Scuola IMT, i ricercatori, i docenti e il personale tecnico amministrativo sono autorizzati a parcheggiare nel parcheggio sotterraneo "Park Mazzini" a un prezzo ridotto. Per richiedere il pass per l'abbonamento mensile, è possibile scaricare questo modulo e seguire tutte le istruzioni riportatevi. È necessario ricordare che tale modulo deve essere inviato all'ufficio Gestione Campus e Servizi all’Utenza entro il 24 del mese prima di voler utilizzare il parcheggio. Il costo è di € 20/mese.
In alternativa, Metro S.r.l. ha proposto agli utenti della Scuola IMT una diversa area di parcheggio situata appena fuori Porta Elisa, a pochi passi dal Campus della Scuola IMT.
Servizi Aggiuntivi
Codice fiscale
Il codice fiscale è necessario per il pagamento della borsa di studio ed è anche necessario all'apertura di un conto bancario o all'iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale. Il numero è rilasciato dall'ufficio fiscale ("Agenzia delle Entrate") sulla presentazione di un documento di identità. Fateci sapere se ne avete già uno da un precedente soggiorno in Italia. Questo numero di identificazione fiscale emesso dall'ufficio fiscale è l'unico legale in Italia e l'unico che consente di ricevere il pagamento. Per questo motivo, tieni sempre la certificazione ufficiale rilasciata dall'ufficio fiscale. A Lucca, il codice identificativo fiscale può essere richiesto a:
Agenzia Delle Entrate
Via di Sottomonte, 3 - Guamo - 55060 Lucca (LU)
Tel. +39 0583 31791
Fax +39 0583 3179277 Email: ul.lucca@agenziaentrate.it

Conto bancario in Italia
Le banche italiane offrono conti bancari e conti congiunti per coppie (conto corrente cointestato). Inoltre, alcune banche offrono condizioni speciali o conti per bambini, giovani, pensionati e studenti. In generale, non vengono addebitate commissioni quando si prelevano contanti dal bancomat della propria banca e quando si paga con una carta di credito nei negozi all'interno del paese. Prima di decidere di aprire un conto bancario, dovete ottenere tutte le informazioni di cui potreste avere bisogno!
  • Come si fa ad aprire un contro bancario? I conti bancari possono essere aperti in Italia sia da residenti che da non residenti sopra i 18 anni. Gli stranieri che lavorano in Italia possono aprire un conto per ricevere il loro stipendio e avere una carta di credito o di debito.
  • Di quali documenti hai bisogno per aprire un conto bancario? Per aprire un conto bancario, ti verrà chiesto di fornire uno o più dei seguenti documenti: Passaporto, Codice fiscale Una bolletta recente (come prova della residenza) Carta di soggiorno o prova del fatto che si lavora in Italia (contratto di lavoro o busta paga). Per avere la certezza di quali documenti inviare, consigliamo di fare una verifica con la banca scelta.
  • Quanto costa avere un conto bancario in Italia? Sfortunatamente, avere un conto in banca in Italia costa un po' di più che in altri paesi in Europa. Le spese dipendono dal tipo di conto che si è aperto. Per ulteriori informazioni, si prega di chiedere all'Ufficio Gestione Campus e Servizi all’Utenza.

Orari di apertura delle banche
Gli orari di apertura delle banche variano. Le banche sono generalmente aperte dalle 8/8:30 del mattino fino alle 13:30 e nel pomeriggio dalle 14:30 alle 15:30, alcune posso rimanere aperte fino alle 16:30.
 
Conto corrente postale
C'è anche la possibilità di aprire un conto bancario in un ufficio postale. Gli uffici postali, infatti, offrono anche servizi bancari. Qualsiasi residente di età superiore ai 18 anni può aprire un conto postale. Se si desidera aprire un conto postale è necessario fornire i seguenti documenti: Passaporto, Codice fiscale, una bolletta recente (come prova della residenza), Permesso di Soggiorno
 
Assicurazione infortuni
La Scuola IMT sottoscrive un'assicurazione aggiuntiva per tutti i dottori di ricerca, allievi, ricercatori e professori. Fornisce copertura contro infortuni e infortuni subiti dagli studenti, a Lucca o all'estero, mentre svolge attività accademiche.

Incentivi fiscali per la ricerca straniera e il personale docente
Per la ricerca straniera e il corpo docente, secondo la legge italiana, emettiamo solitamente un contratto denominato "Contratto di collaborazione" o contratto a tempo determinato (ex legge 230/2005). La normativa italiana sul reddito consente ai cittadini stranieri di beneficiare di alcune imposte principali misure di concessione come:
  1. Accordi internazionali contro la doppia tassazione: Per quelli (inclusi i Research Fellow) che:
    - Risiedono in uno dei paesi che hanno stipulato un accordo con l'Italia al fine di evitare la doppia imposizione (si prega di consultare l'elenco delle convenzioni sul sito web del Ministero dell'Economia e delle Finanze;
    - Svolgono attività di insegnamento o ricerca in Italia per un periodo generalmente non superiore a 2 anni.
    - Idoneità alla riduzione fiscale ex art. 44 L. n. 122/2010 (Incentivi per il rientro in Italia di residenti all'estero)
    Sono ammessi alla riduzione fiscale coloro che:
    - Hanno una laurea;
    - Hanno risieduto permanentemente e non occasionalmente all'estero;
    - Hanno svolto attività di ricerca documentata all'estero all'interno di università o centri di ricerca, sia pubblici che privati, nonché all'interno di aziende o istituzioni con dipartimenti di ricerca dedicati, per almeno 2 anni ininterrotti;
    - Decidono di svolgere la propria attività professionale in Italia e, di conseguenza, rientrare in Italia e diventare soggetti della normativa fiscale italiana;
    - Percepiscono reddito da lavoro dipendente o autonomo, o altri redditi considerati come lavoro dipendente, come redditi da collaborazione coordinata e continua per lo svolgimento di attività di ricerca;
    - Svolgono attività di ricerca in Italia per un periodo non inferiore a 183 giorni nell'anno fiscale preso in considerazione (es. contratto a partire da settembre 2010: detrazione fiscale applicata negli esercizi 2011, 2012 e 2013, i primi quattro mesi del contratto sarà soggetto alla normale tassazione).
    Importante: attraverso tale misura, solo il 10% del reddito totale sarà tassato per un massimo di quattro anni fiscali e non sarà sottoposto a tassa regionale sulle attività produttive. Al fine di beneficiare di questa riduzione fiscale, al suo arrivo il ricercatore dovrà assumere la sua residenza fiscale in Italia presso il Comune di Lucca - "Ufficio Anagrafe". Questa riduzione fiscale si concluderà entro sette anni dall'entrata in vigore dell'art. 44 L. n. 44/2010 (entro il 31 maggio 2017).